Convivenze di fatto

Servizio attivo

Convivenze di fatto


A chi è rivolto

Il servizio è rivolto ai conviventi di fatto

Descrizione

La legge n. 76/2016 riconosce alle coppie conviventi di fatto – formate da persone di sesso opposto o dello stesso sesso – una serie di diritti, facoltà e reciproche responsabilità. 
Per conviventi di fatto si intendono “due persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale, non vincolate da rapporti di parentela, affinità o adozione, da matrimonio o da un’unione civile(art. 1, comma 36 legge n. 76/2016). 

La convivenza di fatto si istituisce con apposita dichiarazione presso il Comune di residenza.

Il contratto di convivenza
Le coppie di conviventi di fatto possono disciplinare i propri rapporti patrimoniali con un contratto di convivenza. Il contratto, le sue modifiche e la sua risoluzione sono redatti davanti a un notaio o un avvocato, che lo trasmette al Comune di residenza per la registrazione in anagrafe. 
 

Come fare

Cosa fare:
Per costituire una convivenza di fatto, la coppia deve rendere dichiarazione congiunta all’ufficio anagrafe, sottoscrivendo l’apposito modulo.

La dichiarazione può essere resa:

  • da una coppia già residente nella medesima famiglia anagrafica;
  • al momento della dichiarazione di residenza, in caso di trasferimento di residenza della coppia da altro Comune o di iscrizione anagrafica di un solo componente della coppia.

La convivenza di fatto costituita in altro Comune permane con il trasferimento della residenza congiunto della famiglia (non occorre rinnovare la dichiarazione).

La dichiarazione di cessazione della convivenza di fatto può essere resa, in qualunque momento, da uno dei conviventi o da entrambi, tramite l'apposito modulo.

Come fare:
Per presentare istanza di convivenza di fatto, è necessario utilizzare il modulo, da compilare in ogni sua parte, firmare e restituire allegando i documenti d’identità dei firmatari.

Il modulo può essere presentato presso l’Ufficio anagrafe, via e-mail all’indirizzo anagrafe@cerromaggiore.org, oppure via PEC all’indirizzo protocollo.cerromaggiore@legalmail.it.

Per la cessazione di convivenza di fatto si procede analogamente, utilizzando l'apposito modulo a cui allegare i documenti di identità
 

Cosa serve

I requisiti per costituire una convivenza di fatto sono:

  • la maggiore età;
  • lo stato libero;
  • l’iscrizione anagrafica nella stessa famiglia;


La convivenza di fatto si scioglie nei seguenti casi:

  •  morte di uno dei conviventi;
  • dichiarazione di cessazione della convivenza di fatto (resa da entrambi o da uno solo dei conviventi). La dichiarazione comporta la cessazione della convivenza di fatto – cessando il legame affettivo di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale - ma non ha alcun effetto sulla residenza anagrafica delle parti.

Accedi al servizio

Contatti

Allegati

Nota informativa convivenza di fatto

Tipo: modulo    Formato: pdf

Dichiarazione convivenza di fatto

Tipo: modulo    Formato: pdf

Cessazione convivenza di fatto

Tipo: modulo    Formato: pdf

Ultimo aggiornamento: 31-01-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri